Taranto e Grecìa Salentina siano Capitali italiane della Cultura

9 Febbraio 2020 Taranto e Grecìa Salentina siano Capitali italiane della Cultura

Inizia il conto alla rovescia per la presentazione dei dossier al ministero dei Beni culturali e turismo (Mibact) per la candidatura a “Capitale italiana della Cultura 2021”. Saranno 43 le città italiane che si sfideranno a colpi di proposte e idee, tra queste Taranto che scende in campo forte anche dell’Unione con i Comuni della Grecìa Salentina. Credo, senza nulla togliere a nessun altro centro pugliese e nemmeno italiano, che sia giunto il momento di valorizzare Taranto, una splendida città con un immenso bagaglio culturale. Una città che ha tutte le carte in regola per ottenere questa prestigiosa nomina insieme a tutti i comuni della Grecia Salentina e dell‘intero Salento, un unico territorio unito da cultura, radici e tradizioni, oltre che dalle bellezze naturali e da un mare splendido. Al via dunque questa sfida che parte dalla redazione del progetto che sarà presentato poi al Mibact. I tempi sono maturi e urge che prenda vita la valorizzazione dell’intero territorio salentino che, in quanto a proposta culturale, non ha nulla da invidiare a nessuno. Serve un progetto lungimirante che guardi al futuro di questa terra a forte vocazione turistica perchè possa mettersi al passo con le altre realtà nazionali ed è questa l’occasione giusta per tornare a splendere. Bisogna ragionare da gruppo unito, coeso, forte, determinato ed evitare gli errori fatti con Lecce, che ragionò in base a logiche slegate dal territorio e dal Salento, che in questo caso deve essere il filo conduttore di un progetto ad ampio raggio. Basta pensare all’immagine di una Taranto grigia, schiacciata dal peso della grande industria, è tempo di togliere via il velo e di mostrare la bellezza del centro ionico e dell’intero Salento. Avanti dunque, tutti uniti, a sostegno del metodo partecipativo promosso dall’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, facciamoci coinvolgere e coinvolgiamo gli altri, a sostegno della città di Taranto.

Intervento pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno il 9 febbraio 2020

9.2.20