Ex Inam Lecce al collasso: un solo sportello per centinaia di utenti. Ho presentato mozione per potenziare il personale

21 Luglio 2021 Ex Inam Lecce al collasso: un solo sportello per centinaia di utenti. Ho presentato mozione per potenziare il personale

È una vera odissea quella a cui sono costretti gli utenti dell’Ufficio Anagrafe Assistiti (ex Inam) di Lecce: caos, lunghe file per la scelta o la revoca del medico di famiglia, o per le pratiche di esenzione ticket e il rilascio della tessera sanitaria. Il problema cronico, ossia la carenza di personale, si acuisce d’estate, tra dipendenti in ferie e mancate sostituzioni di chi va in pensione.
In questo periodo è attivo un solo sportello, a fronte di un’affluenza di centinaia di persone al giorno. Situazione grave ed intollerabile che richiede un immediato potenziamento degli operatori in servizio, come ho richiesto nella mozione che ho presentato. La Regione dia disposizioni urgenti alla direzione generale dell’Asl Lecce, perché ponga immediato rimedio alla carenza di personale che costringe gli utenti ad attendere per ore, o addirittura a tornare un altro giorno per esaurimento delle prenotazioni disponibili allo sportello.
Un solo ufficio a servizio dell’intero distretto socio sanitario di Lecce, con un bacino d’utenza di undici comuni e circa 180mila utenti, ed un solo sportello, non consentono di smaltire tutte le pratiche e il disservizio si aggrava di giorno in giorno.
Chiederò che la mia mozione venga discussa al prossimo Consiglio regionale, e sono certo che i colleghi la condivideranno, per porre fine ad un disservizio davvero pesante, soprattutto per le persone più anziane e fragili.

Lecce, 21 luglio 2021

 

Paolo Pagliaro

Consigliere regionale-Capogruppo LPD

Presidente MRS