10 anni fa

12 agosto 2017 10 anni fa

Arrivò tutta d’un tratto quella notizia, come un fulmine a ciel sereno e ci straziò il cuore. Sergio era in coma. Sergio era a Parigi in vacanza insieme al figlioletto Martino e con loro c’era Antonio, suo fratello. Una storia assurda accaduta in un giorno di agosto parigino; pochi minuti per rubare un padre al proprio figlio, un amico ai propri amici, un ottimo professionista al proprio lavoro. E la rabbia oggi è ancora tanta; tutto per uno scippo, per un borsello, poi l’inseguimento e la caduta rovinosa che spense la luce, la sua luce e la nostra luce. Ancora oggi i colpevoli sono rimasti impuniti, nessuno mai ha pagato per quel delitto. In due giorni passò dal coma alla morte nell’ospedale parigino Saint Louis. Oggi i ricordi tornano più vivi che mai come un boomerang che colpisce il cuore. Sono passati dieci anni ma il pensiero è fisso, un pensiero per un grande amico, un grande professionista, un grande uomo. Sergio, per sempre nel nostro cuore. ❤️

Lecce, 12 agosto 2017